Rivoluzione: pubblicato lo studio clinico COVID-19 sugli esseri umani

Determinazione dell'efficacia del biossido di cloro nel trattamento della COVID 19

Finalmente, tutti i trolls farmaceutici e gli pseudo-critici della MMS/diossido di cloro possono essere contrastati con uno studio citabile in una rivista scientifica riconosciuta a livello internazionale. Il riconosciuto a livello internazionale  “Journal of Molcular and Genetic Medicine” ha pubblicato lo studio di cui sopra nel suo numero Volume 15:S2, 2021. In esso, l’eccezionale successo delle soluzioni orali di biossido di cloro nei pazienti COVID-19 è confermato in dettaglio. È anche il primo studio umano pubblicato come prodotto medico!

Introduzione: Lo scopo di questa revisione è di determinare l’efficacia del diossido di cloro orale nel trattamento della COVID 19.

MetodiLa ricerca sul meccanismo d’azione del diossido di cloro sui virus, l’assorbimento orale del Cl02 idrosolubile e la sua tossicità è stata rivista; uno studio quasi sperimentale è stato condotto sull’uso del diossido di cloro idrosolubile per via orale nel trattamento di 20 pazienti con infezione attiva da COVID19, confrontato con un gruppo di controllo di 20 pazienti non trattati con diossido di cloro.

Risultati: Per confrontare l’effetto nel gruppo sperimentale rispetto al gruppo di controllo, è stato eseguito un test di confronto delle proporzioni e dei loro intervalli di confidenza per i sintomi generali, e un test a coppie utilizzando il test Wilcoxon-Mann-Whitney (α: 95%) è stato eseguito per i criteri VAS e Likert . Quando il gruppo sperimentale è stato confrontato con il gruppo di controllo il settimo giorno dopo la manifestazione dei sintomi, è stata trovata una differenza significativa nel gruppo sperimentale rispetto al gruppo di controllo per i sintomi di febbre (p: 0000), tosse (p: 0.0000), brividi (p: 0.0000) e dispnea (p: 0.0006). Quando il confronto visivo-analogico del dolore nel gruppo di controllo e nel gruppo sperimentale è stato eseguito, è stato trovato che tutti gli elementi che compongono la scala sono diminuiti significativamente in questo gruppo rispetto al gruppo di controllo (p: 0.0000; p:00017). Il 14° giorno dopo la dimostrazione, la differenza era ancora maggiore (p:0.000 ; p:0.0043). Quando i due gruppi (controllo e sperimentale) sono stati valutati in laboratorio, è stata trovata una differenza nei valori dei parametri PC Reactive al giorno 7 (p: 0.0001) e DH Lactate (0.0036), con valori più alti per il gruppo sperimentale; Dimero-D al giorno 7 (p: 0.0194) e al giorno 14 (p:0.0029); differenza è stata trovata in tutti i parametri. I risultati complessivi (p <0,05) supportano l’ipotesi che il biossido di cloro sia efficace nel trattamento di COVID19.

CONCLUSIONE: Il biossido di cloro è efficace nel trattamento della COVID19 e i meccanismi d’azione con cui raggiunge questo risultato sono proposti in questo lavoro. Raccomandiamo di condurre ulteriori ricerche. Raccomandiamo di condurre studi in doppio cieco e di condurre in un prossimo futuro studi più approfonditi sulla sicurezza tossicologica e sull’efficacia terapeutica del biossido di cloro in malattie epidemiologicamente significative.

Torna su