Falso o fatto: Clorochina, una panacea?

La clorochina (idrossiclorochina – nome commerciale Resochin), la panacea che l’umanità aspettava? Dopo che Donald Trump ed Emmanuel Macron ne hanno parlato positivamente, la domanda è aumentata in tutto il mondo. È all’altezza della sua promessa o dobbiamo rimanere prudenti e osservare gli sviluppi con occhio vigile?

Secondo il presidente degli Stati Uniti, è “abbastanza possibile” che il farmaco contro la malaria agisca come protezione contro Covid-19. Inoltre, molti militari l’avrebbero presa ogni giorno per anni. È una cura miracolosa, dopo tutto?

Aggiornamento:

Ci hanno fatto capire che la clorochina e l’idrossiclorochina sono chimicamente simili, ma non sono uguali. Ciononostante, in Wikipedia si occupa dei settori di applicazione e degli effetti collaterali in modo eterogeneo. Chi può chiarire questa situazione?

Dr. Wolfgang Wodarg dice che l’idrossiclorochina quando i test SARS-CoV-2 sono positivi è minaccia di vita per le persone con deficit di G6PD.

L’idrossiclorochina (HCQ) è un vecchio farmaco antimalarico. Sono stati segnalati gravi effetti collaterali cardiaci e oftalmologici. HCQ non è approvato per Covid-19. Tuttavia, è stato usato in Italia e continua ad essere usato in molti Paesi con un uso compassionevole. Poiché non solo l’allarme virus, ma anche il messaggio su un possibile beneficio di HCQ nella lotta contro di esso è stato diffuso da Wuhan, ci sono stati molti studi negativi su questo. Altri 140 circa studi che utilizzano HCQ sono ormai registrati.

L’HCQ è stato addirittura utilizzato in persone completamente sane “per prevenire i decorsi gravi” e profilattico per il personale medico. La dose raccomandata è circa 20 volte quella per la profilassi della malaria (400-800mg al giorno). L’uso più intensivo e anche nuovi impianti di produzione (ad esempio in Camerun e in India) per HCQ sono attualmente in fase di espansione. Tutto questo avviene senza prove sufficienti di un effetto clinico benefico dell’HCQ nei positivi alla SARS-CoV-2, per non parlare dei negativi dei test.

Tuttavia, HCQ è stato identificato molto tempo fa come uno dei farmaci che causano gravi danni, ad esempio agli eritrociti, in persone con deficit ereditario di glucosio-6-fosfato deidrogenasi (G6PD). Come effetto dell’applicazione di HCQ nella carenza di G6DP, si osserva una grave emolisi dopo 1-2 giorni. I detriti eritrociti causano microemboli e danneggiano organi delicati come i reni e il cervello. Inoltre, mancano gli eritrociti come portatori di ossigeno. 1-2 giorni dopo l’inizio di tale trattamento si sviluppa un quadro clinico molto grave con debolezza, vertigini, mancanza di respiro e segni di danni agli organi. Questo può portare alla morte se il farmaco tossico non viene fermato immediatamente.
Quando il farmaco viene sospeso, la dispnea migliora spontaneamente grazie ad una rapida normalizzazione dell’emocromo. Soprattutto, rimane importante monitorare il funzionamento dei reni.

I farmaci HCQ potrebbero essere una ragione per i casi in cui – come negli USA – si osservavano spesso gravi carenze respiratorie senza i tipici segni di polmonite. I pazienti hanno ricevuto l’HCQ di recente? Gli afroamericani rappresentano il 6 per cento della popolazione degli Stati Uniti, ma quasi il 40 per cento dei morti di Covid 19 (5). Qualcuno ha esaminato se i pazienti potrebbero avere un deficit di G6PD? Non si discute su questo. Questa possibilità non è nemmeno presa in considerazione negli studi. I servizi sanitari italiani e australiani hanno finalmente messo in guardia contro l’uso di HCQ nel deficit di G6PD.

Quasi nessuno sembra essere consapevole del fatto che nell’Africa subsahariana, ad esempio, il deficit ereditario della G6PD è diffuso (20-30% della popolazione). Tuttavia, c’è anche un’alta prevalenza di deficit di G6PD in altri paesi dove la malaria era o è ancora endemica. La carenza di G6PD deve essere considerata anche nelle famiglie di immigrati, come quelle di Chicago, New York e altrove. In queste popolazioni, innescate dai già discutibili risultati dei test SARS-CoV-2, il trattamento o la prevenzione con farmaci pericolosi come il solo HCQ può uccidere molte persone. Vi ricordo questi collegamenti perché molti dei nuovi studi di HCQ non escludono specificamente i soggetti con questa carenza enzimatica.

Nessun conflitto di interessi
23 aprile 2020
Dr. Wolfgang Wodarg
Medicina interna-pneumologia, igiene e medicina ambientale
giovedì 23 aprile 2020, 14:37
Sito web: https://www.wodarg.com/

Torna su