1.1 Medicina convenzionale e responsabilità personale

La medicina ortodossa moderna di oggi ha per me due facce. Il volto giusto è quello della chirurgia e dell’artigianato. Lo sviluppo degli ultimi 50 anni è stato piuttosto rapido. Anche in caso di lesioni complesse e gravi, ad esempio a causa di un incidente d’auto, la funzionalità di ossa, articolazioni, tendini, nervi, vasi sanguigni e pelle può molto spesso essere ripristinata a oltre il 90%. Rispetto! In questo senso, sono contento di vivere in questi tempi. La medicina d’urgenza e le cure critiche hanno salvato la vita a moltissimi. Purtroppo, c’è anche la faccia sinistra della medicina convenzionale: il tentativo estremamente redditizio di trattare le malattie con sostanze artificiali che non si verificano in natura. Qui, per 50 anni, c’è stato davvero solo il modello F senza rapidi sviluppi o scoperte come in chirurgia. In sostanza, sostanze attive naturali ben note e molto efficaci sono deliberatamente maldicenti e vietate dal mercato e sostituite da sostanze prodotte artificialmente, che funzionano male o non funzionano affatto e causano notevoli effetti collaterali. Ma poiché sono nuove e artificiali, possono essere brevettate e quindi vendute con margini di profitto scandalosamente alti (nessun settore ha margini più alti!). Sfortunatamente, il paziente cade in disgrazia.

Inoltre, in passato, la responsabilità personale era ancora pienamente nelle proprie mani. Negli ultimi 50 anni siamo stati rieducati a correre dal medico per ogni piccola cosa e a consegnare non solo la nostra giacca ma anche la nostra responsabilità personale nella sala d’attesa del guardaroba. Allora noi siamo solo nel ruolo dell’agnello sacrificale e aspettiamo con tensione alcuni valori di laboratorio e la loro interpretazione da parte del nostro medico, affinché egli possa giudicare il nostro futuro. Se si invia lo stesso paziente con gli stessi sintomi a cinque medici diversi, a volte si ottengono cinque diverse diagnosi e cinque diversi suggerimenti di trattamento. Da “operare immediatamente”, passando per i farmaci, a “andare a casa prima di tutto e osservarlo per un po’ di tempo”, tutto può esserci. Questo approccio è davvero scientificamente valido e, soprattutto, dov’è l’esatta ripetibilità nell’applicazione di queste conoscenze? Questo non vuole essere un rimprovero al medico curante. Le possibilità di influenzare lo sviluppo delle malattie sono molto più complesse di quanto si insegna di solito, inoltre, ogni persona è un individuo e con caratteristiche fisiche molto individuali. Inoltre, è importante anche il momento in cui il medico è stato formato e il livello di esperienza che ha. Ma per il paziente, spesso significa la differenza tra “gamba fuori e gamba dentro” o è una questione di sopravvivenza. Nel frattempo, gli effetti collaterali dei farmaci e la cattiva pratica medica sono la prima causa di morte, soprattutto nei paesi ricchi (vedi lo studio Death by Medicine).

Ecco perché oggi è di nuovo molto importante considerare il medico non come un semidio in bianco, ma come un buon consigliere. Se poi si ha il consiglio di più consulenti, non bisogna lasciarsi guidare dalla paura, ma dal sentimento, che ha suggerito la terapia che si vorrebbe applicare. Perché la malattia più diffusa su questo pianeta, con il più alto tasso di mortalità, non è il cancro o le malattie cardiovascolari, ma la malattia ANGST. La paura ti fa uscire dal tuo centro, ti fa perdere l’equilibrio e ti toglie le forze. Solo allora i germi e le malattie hanno una qualche possibilità. Ecco perché si ottengono i due consigli più importanti per la sopravvivenza da questo libro fin dall’inizio:

  1. Mantenete sempre la fede e rimanete sempre con voi!
  1. Prenditi di nuovo la responsabilità per te stesso e per il tuo corpo!

Questi possono essere i passi più importanti per la vostra completa guarigione e spesso contribuiscono più al successo che a malincuore alla terapia apparentemente migliore.

I fatti:

– Studio della morte per medicina.

Fonti e bibliografia

Tutte le affermazioni contenute in questo libro si basano su studi, pubblicazioni o altre dichiarazioni verificabili di terzi. Sul sito web www.mms-seminar.com è possibile guardare il .
Webinar “Guarigione con gli MMS?
prenotalo.
Qui troverete per ogni fonte elencata alla fine di un capitolo alla voce “Fatti” sia il link diretto che un link ad una versione archiviata.

Torna su