Andreas Kalcker – la storia dietro

Andreas Kalcker - come tutto è cominciato...

Andreas Kalcker ha studiato la sostanza attiva biossido di cloro per circa 14 anni. Ha iniziato con la sua artrite nelle dita, che riusciva a malapena a muovere. Ma nessun medico convenzionale poteva aiutarlo. A un certo punto ha letto su internet di Jim Humble e dell’MMS e ha prontamente ordinato le due bottiglie. Ma a causa di problemi di salute, l’ha dato al suo bassotto per ora. Il giorno dopo stava benissimo ed era molto attivo. Poi l’ha anche preso con successo e l’ha raccomandato anche ai suoi vicini. Tuttavia, lo stupiva il fatto che lo stesso rimedio potesse aiutare con l’artrite, l’acne, la fibromialgia e una gamba diabetica aperta. La sua curiosità è stata stimolata, ha studiato a distanza e si è laureato in scienze naturali biofisiche. Lì ha anche completato la sua tesi di dottorato, che ha anche costituito la base del suo primo libro,“La salute è possibile“. Tuttavia, questo dottorato non era ufficialmente riconosciuto perché si trattava di medicina alternativa. I critici lo hanno accusato di essere un dottorato comprato, ma lui non aveva pagato nulla, tranne le solite tasse universitarie. Quando poi ha chiesto il sostegno dell’università, hanno purtroppo evitato questo confronto sotto gli occhi dei media. Pertanto, ha rinunciato a questo dottorato. Dato che non c’era nulla da dire contro l’effetto del principio attivo biossido di cloro, hanno invece attaccato il portatore di questa notizia. Poi venne il primo congresso “Spirit of Health” di Leo Koehof ad Hannover. A quel tempo Ali Erhan faceva parte del team organizzativo di questo congresso e organizzò la Great Dome Hall come sala nella sua città natale Hannover. In questo congresso Jim Humble, il mentore di Ali e Andreas, è salito sul palco e ha presentato la sua scoperta MMS per la prima volta davanti a un grande pubblico.

Jim Humble sembrava molto vitale con la sua pelle chiara e le sue mani ferme, incredibile visto che aveva quasi 80 anni all’epoca. Attraverso gli allora nuovi canali di Youtube, c’è stata poi una distribuzione sempre maggiore di queste conferenze. Andreas ha poi sviluppato il Protocollo Autismo per Kerri Rivera con cambiamenti nella dieta, integratori e clisteri di biossido di cloro. Questo ha acceso la seconda fase del movimento MMS. Ma con il successo, la popolarità e la notorietà sono arrivati gli attacchi dei media in una nuova dimensione contro tutti i protagonisti.

Vento di coda per il movimento MMS

È stato poi invitato alla conferenza AUTISM ONE a Chicago. Al secondo invito, ha documentato i molti successi in modo ancora più completo. C’erano circa 30 genitori sul palco con i loro figli che dicevano: “Abbiamo di nuovo i nostri figli! Poi c’è stato un enorme vento contrario dei media con campagne di firme contro la “candeggina”. Un giornalista ha poi chiesto ad Andreas Kalcker molto vivacemente: “Perché date ai bambini autistici della candeggina tossica nel sedere (clisteri) da cui non possono difendersi?”. Andreas rispose seccamente: “Basta chiedere ai bambini stessi, ora possono parlare di nuovo. Prima non ci riuscivano!”.

L’autismo in un bambino non è solo un peso estremo per il bambino, ma per tutta la famiglia e la partnership dei genitori. Il 90% di questi matrimoni purtroppo finisce in divorzio. E non importa quanto amore, attenzione e forza si dia al bambino, lui non guarda nemmeno i genitori negli occhi o mostra qualsiasi altra reazione. Questo è un vero terrore psicologico per tutte le persone coinvolte. Pertanto, la gratitudine travolgente delle madri quando il bambino è tornato alla vita normale è comprensibile. Un bambino ha persino detto che si sentiva come se fosse chiuso nel suo corpo. Voleva dire qualcosa, ma non poteva. Questo spiega anche perché molti di questi bambini sono più intelligenti, perché sono costantemente in loop di pensiero infinito 24 ore al giorno. Diverse stazioni televisive hanno poi fatto delle registrazioni con telecamere nascoste e hanno piazzato delle dichiarazioni su Andreas che non aveva mai fatto. Tuttavia, sia Andreas che Ali hanno poi imparato ad usare questo vento contrario mediatico e a navigare con esso. Alla fine, il movimento MMS ha fatto molta strada.

Effettuare applicazioni di biossido di cloro sotto la propria responsabilità

Come biofisico, Andreas ha poi studiato in dettaglio il principio attivo biossido di cloro negli anni successivi in Spagna, dove viveva già da 35 anni. Con queste scoperte, ha poi scritto il suo secondo libro, “Health Forbidden!” nel 2016. Jim Humble ha introdotto l’MMS al mondo e Andreas Kalcker ha poi sviluppato il CDS a pH neutro da esso. Le soluzioni MMS non possono essere iniettate per via intramuscolare o endovenosa. Il CDS è stato originariamente sviluppato esattamente per questo scopo. Ma anche se usato per via orale, era molto più mite e dal sapore più piacevole, e ha portato molte più persone a usare il diossido di cloro per conto proprio.

ATTENZIONE: Le soluzioni CDS, CDL o CDSplus disponibili in commercio NON sono adatte alle iniezioni! Inoltre, questi possono essere eseguiti solo da professionisti della salute.

Poiché nelle soluzioni di MMS attivate è contenuto ancora clorito di sodio non attivato, esso porta nello stomaco con l’acido gastrico (HCl = acido cloridrico) ad una seconda reazione. Così, il diossido di cloro supplementare è prodotto nel corpo. Il CDS è composto solo da acqua e biossido di cloro e non contiene né residui acidi né eccesso di clorito di sodio. Pertanto, non vi è alcuna reazione secondaria quando viene assunto per via orale.

Questi risultati hanno portato all’attuale regola empirica per convertire le gocce MMS in millilitri CDS come segue:


Per applicazioni orali (a causa degli acidi dello stomaco):

1 goccia attivata di MMS classico corrisponde a circa 1 ml di soluzione CDS (con 3.000 ppm)!


Per applicazioni esterne:

3 gocce attivate di MMS classico equivalgono a circa 1 ml di soluzione CDS (a 3.000 ppm).

ATTENZIONE:
Si fanno spesso diversi errori!

Errore n. 1:
Ci sono ancora utenti che dosano la soluzione CDS (3.000 ppm) in gocce!
Questo è sbagliato! Ecco come si fa a dosare troppo in basso!
Il CDS viene sempre dosato in ml, cioè in milli litri, preferibilmente con una pipetta.

Errore No. 2:
La regola di cui sopra per l’applicazione esterna è usata per l’applicazione orale.
Quindi dosate tre volte troppo in basso!

CDL = CDS / Una correzione finale

Andreas e Ali hanno anche esortato Jim Humble all’epoca a usare l’acido cloridrico, che si attiva più velocemente ed è molto meglio tollerato, come attivatore. Lo storico acido citrico si attiva da un lato molto lentamente, dall’altro questo era responsabile dei numerosi effetti collaterali come nausea e diarrea. Con la formulazione di una soluzione di clorito di sodio al 25% e acido cloridrico al 4% come attivatore, che è stata adattata e ottimizzata da Andreas, la compatibilità dell’MMS classico è stata solo chiaramente migliorata. La riduzione degli effetti collaterali ha portato nuovamente a un’ulteriore diffusione dell’MMS.

CDL è uguale a CDS, ma questa abbreviazione unificata è conosciuta solo nei paesi di lingua tedesca.

In tutto il mondo, la comunità MMS conosce solo il CDS.

Dopo il secondo congresso “Spirit of Health” a Kassel, gli attacchi dei media hanno raggiunto una nuova qualità. Poi è arrivato l’invito per una società appena fondata in Svizzera a fare ricerche per sviluppare e approvare farmaci a base di biossido di cloro. Sono stati depositati anche diversi brevetti e sono state commissionate alcune serie di esperimenti su animali di grande successo. Il primo brevetto era contro l’ipossia, cioè esattamente la mancanza di ossigeno con cui tutti i pazienti COVID devono lottare. Il secondo brevetto era contro l’infiammazione e l’infezione. Il terzo brevetto era contro le punture di insetti e i morsi di animali di tutti i tipi (dalle razze ai morsi di serpente). Poi c’è stato un altro attacco mediatico a questa azienda. Di conseguenza, un importante sponsor ha abbandonato la nave e l’azienda è stata chiusa. Da allora Andreas lavora per una società svizzera nel campo dei trattamenti curativi con le frequenze.

Torna su